FABBRICA DEL VAPORE

Dal mito classico al ritratto: i dipinti di Antonio e Piero del Pollaiolo

PollaioloRitrattoFemminile

L’alone di “mistero” che ha sempre aleggiato intorno alla definizione dei ruoli rivestiti da questi due fratelli nella produzione artistica fiorentina del secondo Quattrocento li ha sempre resi di per sé interessanti. Grazie a Giorgio Vasari, il primogenito Antonio (1431- 1498) è sempre stato considerato il grande artista, orafo, disegnatore, pittore, scultore, artista di grande successo e imprenditore prima a Firenze con i Medici e poi a Roma con i ricchi pontefici. Il fratello minore Piero (1441- prima del 1496) è sempre stato visto come un suo subalterno-aiutante, dall’incerto profilo, che ha realizzato alcune opere di pittura importanti, lavorando fianco a fianco  con il fratello. La recente mostra realizzata al Poldi Pezzoli tra il 2014 e il 2015 a loro dedicata, frutto di anni di indagini di un gruppo di studiosi sotto la guida di Aldo Galli e Andrea Di Lorenzo ha restituito due personalità ben distinte e “diverse” che possiamo cogliere anche grazie ai numerosi dettagli delle immagini dell’Uffizi Digital Virtual Tour. Delle loro opere verranno proposti alcuni esempi, che evidenziano differenti modi di realizzare straordinari brani di pittura, ma anche particolari della loro vita e dell’organizzazione delle loro botteghe.

Annalisa Zanni

Laureata e specializzata in Storia dell’Arte Medievale e Moderna, è direttrice del Museo Poldi Pezzoli di Milano dal 1999. Nominata nel 1982 conservatore, è stata responsabile della didattica, della conservazione, delle ricerche e dei restauri delle collezioni. Ha lavorato all’organizzazione e alla promozione presso il pubblico di tutte le mostre che si sono tenute nel Museo a partire dal 1979 e dal 1992 ha partecipato agli studi e alla realizzazione dei nuovi allestimenti del Museo, che ha scelto e diretto a partire dal 1999.